TAG > 2016

appleadv2016frankestain

Il Natale arriva da Youtube … gli spot più belli del 2016

wes2Natale è amato ed odiato. È adorato e criticato. È quel periodo dell’anno che per molti diventa nevrotico: caccia ai regali dell’ultimo minuto, cene obbligatorie e canzoni di Bublé che ti entrano nelle orecchie per giorni e giorni, lucine blu che scambi per volanti della polizia, presepi, neve e alberi di natale. La guerra tra panettone o pandoro, tra Babbo Natale che arriva puntuale a mezzanotte o di soppiatto mentre i bambini dormono.
Ma il Natale è anche bontà, felicità e condivisione. È il sorriso di un bambino all’apertura dei regali o la soddisfazione di imbucare la letterina per Babbo Natale ( mi raccomando, a Rovaniemi, che altrimenti non la legge). Sono gli addobbi per strada che portano bellezza anche nelle città più tristi, il maglione natalizio e “Una poltrona per due” il pomeriggio del 25.
Che ti piaccia o meno, comunque, il Natale è quel periodo dell’anno a cui, attivamente o passivamente, devi partecipare. Senza volerlo ti ritrovi a subirne l’impatto, anche mediatico, attraverso spot e campagne pubblicitarie.In questo periodo alcuni spot, anche quelli di brand molto lontani dalle logiche del Natale, diventano piccole opere geniali, veicolando noi, consumatori, non solo nelle scelte, ma anche nella scoperta di valori che non consideriamo poi troppo.
I brand cercano di smuovere le nostre emozioni, come Apple, che da super multinazionale si umanizza facendo leva sulla figura di un personaggio mostruoso e solitario della letteratura mondiale e sull’innocenza di una bambina. Apple da prova di umanità, portando concetti e sentimenti umani come solidarietà e condivisone, in alto, in veste di bandiera natalizia per i suoi prodotti.

 

Ma il Natale è anche attesa: attesa di un regalo per i bambini, e forse, non solo per loro. La catena di grandi magazzini John Lewis utilizza un simpatico Boxer alle prese con il regalo di natale della sua padroncina, rendendoci partecipi della sua fatica e felicità per l’oggetto dei desideri, rubando però la scena alla piccola umana.

 

Attesa, ma anche attenzione ai meno fortunati, a coloro che la notte di Natale sono soli, e non hanno nessuno con cui festeggiare. Un pensiero va anche a loro, e parte da chi non ti aspetti, come il sito di pornografia Pornhub, che con una campagna dolce e premurosa, originale se consideriamo la tipologia di sito, sceglie di non abbandonare i suoi clienti in quella notte magica, fornendo quella compagnia che da loro una mano a superarla.

 

Di compagnia e dolcezza parla anche la campagna natalizia di H&M, firmata e interpretata da due capisaldi del cinema internazionale (Wes Anderson e Adrien Brody), che in un luogo-non-luogo (un treno) fanno di tutto per fare felici i propri viaggiatori, facendogli vivere, in quell’ambiente estraneo, la calda atmosfera familiare e natalizia che stavano cercando di raggiungere.

E voi, quali valori scegliereste per il vostro spot natalizio?

 

 

 

 

Federica Segnan


Dear Users, it should be noted that, within this blog, promotional messages are contained.
Gentili utenti si rende noto che all’interno di questo blog sono contenuti messaggi promozionali
Privacy Policy