TAG > louis vuitton

img_6993

Les Parfums Louis Vuitton – Il viaggio

img_6991PrintLvBasta chiudere gli occhi e inspirare. Lasciarsi trasportare dai profumi e partire alla volta di un viaggio, tutto cerebrale. Un esperienza che parte dai nostri istinti, dalla nostra fantasia e dai nostri ricordi e ci conduce in territori nuovi, partoriti dalla nostra immaginazione, evocati dalle essenze che sentiamo appartenerci.
La maison Louis Vuitton ha da sempre stimolato e incoraggiato il viaggio (come testimoniamo le sue valigie e bauli). Nelle sue pelli si sente l’odore del cuoio e del lavoro dei suoi artigiani che permettevano ai benestanti di affrontare lunghi e faticosi viaggi con classe e comodità.
Il viaggio non è una destinazione, ma una sensazione, quella sensazione che evoca scenari e situazioni, amori o turbolenze, esperienze e fantasie.
Sono stati ben quattro gli anni necessari al maître parfumeur della maison, Jacques Cavalier, per trovare tutti gli ingredienti perfetti per le nuove fragranze Louis Vuitton.
Dall’Asia alle Americhe, dall’Europa all’Africa, monsieur Cavallier ha portato tutti questi componenti a Grasse, nel cuore della Provenza. Questa cittadina è la culla dei profumi e della delicatezza: la sua posizione e il suo territorio ricco d’acqua ha permesso , nel medioevo, ai conciatori di lavare più facilmente le pelli, mentre qualche secolo dopo si sfruttarono i fiori che trovavano un clima ideale sulle sue colline per profumare gli accessori in pelle.
Qui il maître parfumeur crea nell’atelier Les Fontaines Parfumées, la sua nuova collezione di profumi firmati Louis Vuitton. Sono 7 le essenze create, le composizioni che il maître ha voluto metterci a disposizione per intraprendere il nostro viaggio olfattivo.

Rose de vent- La rosa dei venti, la bussola, ci conduce nel roseto di Grasse, dove il profumo delle rose al vento si unisce a quello del cedro e dell’iris.

Turbolences- Il colpo di fulmine, il battito accelerato, l’eccitazione. Un viaggio in terre lontane alla scoperta di passioni forti. Ecco cosa ci provoca Turbolences, che grazie alla tuberosa, fiore del peccato, associato al gelsomino ci fa partire per mondi sconosciuti.

Dans la Peau- il desiderio è stimolato direttamente dalla pelle. Questa fragranza lascia il suo marchio in profondità, facendo riaffiorare i desideri. Specie diverse di Gelsomino ( di Grasse e gelsomino sambac della Cina), accompagnate da dell’albicocca candita, si uniscono al odore del cuoio dei laboratori di Louis Vuitton. al narciso e infine a degli accordi muschiati che sigillano l’essenza.

Apogée- una scogliera molto alta su cui si infrangono le onde. Una foresta di alberi altissimi. La vista su una vallata. Il profumo del muschio sulla roccia. La natura, il suo verde e la sua immensità.
L’innocenza del mughetto legato al gelsomino, alla magnolia cinese e alla rosa di Maggio. Ma l’essenza della natura si sente ancora di più con il legno di guaiaco e il sandalo. Il verde in questo modo ti avvolge e ti inebria completamente.

Contre moi- per gli amanti dell’imprevedibilità Monsieur Cavallier ha creato quest’essenza, che, grazie all’unione di due tipi di vaniglie (Madagascar e Tahiti, che danno un tocco forte e passionale) con le note verdi di Rosa centifolia di grasse, magnolia e fiori d’arancio ( creando una ventata di ossigeno dopo i toni forti della vaniglia), rievoca una fuga, un incontro improvviso che ha sconvolto i piani precedenti. Ultimo elemento, immancabile, è il cacao amaro, che con la sua scia conferma ed esalta il carattere ribelle del profumo.

Matière noir- l’universo. L’ignoto. Il misterioso. Le fantasie di un viaggio in profondità che non riusciamo a percepire. L’immensità da poter toccare. Ecco cosa vuole comunicare matière noir : il turbamento, un buio che ci sconvolge e ci affascina, verso cui rimaniamo ipotizzati. Legni scuri ci accompagnano in questo cammino scuro ( il patchouli e il legno d’agar indonesiano) mentre fiori bianchi, come il narciso e il gelsomino, ci danno un tocco di luce per non affrontare impreparati l’oscurità.

Mille feux – Osservando in un atelier Louis Vuitton il lavoro di un artigiano che trasformava una pelle grezza color lampone in una borsa, Monsieur Cavallier pensò di provare ad associare l’odore della pelle a quello di un frutto. Unendo poi altre essenze come l’iris, l’osmanto e lo zafferano ha creato un fascio di luce all’interno di un essenza. Mille feux è un esplosione di emozioni, un’incandescenza nel cielo scuro.

Eccolo il viaggio, il profumo di quel viaggio spiegato essenza per essenza. E ora tocca a noi, decidere, qual’è il viaggio che vogliamo intraprendere. È ora. Viaggiamo.

Valentina Siragusa
Federica Segnan

lvseries2

Louis Vuitton : LvSeries2 in Rome

lvseries2-6 lvseries2-5 lvseries2details-5 lvseries2-4 lvseries2-3 lvseries2-2 lvseries2-1lvserires2-valentinasiragusaUn giorno a Roma per la presentazione di Louis Vuitton Series 2, un viaggio tra le ispirazione e le idee di Nicolas Ghesquière per la creazione della collezione primavera estate 2015 di Louis Vuitton.
Il viaggio nella mente di Nicolas Ghesquière che inizia con il logo LV, riprende questo simbolo molto importante per la maison e lo rifletti su molteplici pannelli luminosi , l’idea di un logo che ha vissuto nel passato e si proietterà ancora verso il futuro.
Il Magic Trunk un bellissimo viaggio attraverso ologrammi , con l’apertura di un baule “lo spirito del viaggio” racconta l’evoluzione la storia di Louis Vuitton.
Poi ancora si passa ad ascoltare le grandi proiezioni di volti che spiegano il concept della collezione ad osservare gli artigiani che, in tempo reale, mostrano come nascono le borse più iconiche della maison, fino a ritrovarsi nel backstage della sfilata.
A Roma fino al 7 giugno, a Palazzo Ruspoli
———–
A day in rome for Louis Vuitton series 2 , a travel through inspirations and ideas of through inspirations and ideas for the Louis Vuitton spring summer 2015 collection.
A trip into the mind of Nicolas Ghesquière that begins with the logo LV picks up this very important symbol for the maison and reflect on many light panels, the idea of a logo that has lived in the past and it will project into the future yet.
The Magic Trunk a beautiful trip through holograms, with the opening of a traveling trunk “Louis Vuitton Spirit of Travel” describes the history evolution .
Then switching to listen the large projections of faces that explain the concept of the collection, to watch while, in real time the artisans showing how are born the most iconic bags of the maison .

petitmallegialla

Louis Vuitton in Galleria – Milano

lvboutiquemilanogalleria IMG_8931 baulilv boutiquemilanolvboutique
Da 150 anni la Galleria Vittorio Emanuele II rimane uno dei simboli di Milano, crocevia di viaggiatori, intellettuali, curiosi, uomini di lavoro e persone alla ricerca di svago. Ed è sotto queste immense vetrate che la maison Louis Vuitton ha deciso di riaprire la sua boutique, onorando questa apertura con il lancio di una Limited edition: 30 pezzi limitatissimi della Petit Malle gialla, la “ Petit Malle Milano”. L’oggetto, ormai culto, richiama le prime creazioni del marchio: il primo “baule speciale per la fotografia” richiesto a Louis Vuitton da un ricco mecenate con la passione del viaggio.
Quasi un secolo dopo la passione per il viaggio e per la conoscenza, per la cultura e per il desiderio di avventure, inseriti in una cornice di bellezza, comodità e qualità, riaffiorano, grazie ai 3 piani di boutique , con il piano terra dedicato interamente al viaggio e ai suoi accessori, un primo piano che ospita la proposta uomo, e un secondo piano , con un nuovo restyling, dedicato alla donna,alle mostre e agli eventi.
Lo spirito del brand, esploratore e amante delle scoperte, non si esaurisce e, l’apertura della boutique, assieme al lancio della limited edition “ Petit Malle Milano” ne sono la dimostrazione.

espace-lv.le-vedutedottica-olafur-eliasson-veenzia

Mondo Novo – Vedute d’ottica & Olafur Eliasson

le-vedutedottica-venezia mondonovo_louis_vuitton_venezia_valentina_siragusa spazioespositivo-lv-venezia spazione espositivo-venezia-valentina-siragusavedutedottica-venezia-louisvuittonvenezia_gondole venezia_lv_valentina_siragusa venezia_lv venezia-valentina-siragusa venezia

Arte e moda sono da sempre legati a filo doppio ma c’è un brand che da tempo sta tessendo una trama fatta di ricerca, moda ,arte e viaggio è Louis Vuitton.
Sono stata invitata a scoprire parte del progetto a Venezia nella nuova boutique che sta ospitando una mostra che, passando dal classico al moderno mostra l’evoluzione artistica nel campo dell’alterazione visiva partendo dalle acque forti veneziane capaci di ammagliare dentro alle loro scatole magiche fino ad arrivare alla futuristica opera di Olafur Eliassor ” your star house ” artista che ha in esposizione permanente opere alla fondation Louis Vuitton a Parigi .

Scoprire e interessarsi a cose nuove è il motore che spinge la creatività e sono felice di aver attinto un po’ dalle risorse di LV.


Dear Users, it should be noted that, within this blog, promotional messages are contained.
Gentili utenti si rende noto che all’interno di questo blog sono contenuti messaggi promozionali
Privacy Policy